• Categorie
  • Condividi

La convenienza e la comodità di un comprensorio vicino a Milano e a Torino. Le tante offerte per le famiglie con bambini, fin dall’apertura nei giorni del Ponte dell’Immacolata. Le piste facili, soleggiate e poco affollate, ideali per principianti di ogni età. E poi il piacere di vivere una montagna autentica, lontana dalla folla e dalla mondanità dei grandi caroselli, tra escursioni nella natura, ciaspolate al chiaro di luna e cene in rifugio, con ritorno sugli sci. Ecco cinque ottime ragioni per scegliere Bielmonte quest’inverno.

1 COMODITÀ E CONVENIENZA
La vicinanza alla città (cuore dell’Oasi Zegna, Bielmonte è a un’ora e mezza d’auto da Milano e Torino) e il comodissimo parcheggio coperto, sotto il parterre di arrivo delle piste, sono già un bel risparmio. A questi aggiungeteci uno skipass giornaliero a prezzi ragionevoli e un ampio ventaglio di occasioni per le famiglie con bambini, fin dall’apertura della stagione
durante il Ponte dell’Immacolata con skipass gratuito venerdì 8 dicembre per i piccoli sciatori (fino a 14 anni) e lezioni omaggio con i maestri dalle scuole di sci: una per ogni ora acquistata (da venerdì 8 a domenica 10 dicembre). I bambini fino agli 8 anni, poi, sciano gratis se accompagnati da genitore pagante tutta la stagione, mentre per i più grandicelli skipass in regalo nei giorni settimanali. Non solo famiglie. Da qualche anno Bielmonte accoglie con tariffe agevolate anche gli «over 60» e gli studenti universitari. E per i fan dello slow ski, che dopo un paio d’ore sulle piste godute in tutta calma optano per una buona polenta in rifugio o per una passeggiata con vista sul Monviso e sul Monte Rosa, ecco la formula delle due o quattro ore, da spendere quando si vuole nell’arco della giornata.  

2 UN COMPRENSORIO A MISURA DI BAMBINO
Pupazzi e tanti giochi sulla neve, corse con lo slittino, discese sui piccoli sci. Per i bambini, la montagna d’inverno è davvero un mondo di emozione. Nessun timore a lasciarli liberi di divertirsi e fare sport, soprattutto se possono farlo in sicurezza, su piste adatte, a due passi dai genitori o sotto la supervisione di tanti maestri esperti e animatori. Ed è questo che garantisce Bielmonte, comprensorio di piccole dimensioni, con 18 km di piste, per lo più facili e poco affollate, esposte tutto il giorno al sole. Con ben due scuole di sci (
scuolascibielmonte.it e scuolascimontemarcabielmonte.it) e oltre 60 maestri a disposizione, per insegnare dallo sci alpino allo snowbard, dal fondo al fun carving, fino alle ciaspole e al pattinaggio sul ghiaccio. Per piccoli campioni, perfetti i corsi race della Scuola Monte Marca pensati per avvicinare al mondo dell’agonismo; e sempre la Scuola Monte Marca ha in programma le giornate Biberonday dedicate al debutto sulla neve dei piccoli sotto i tre anni. Per i più piccini, poi, è un vero paradiso il baby park, un’area - che quest’anno si amplia – dove giocare con gli animatori e muovere i primi passi sugli sci, aiutati da comodi tappetini per la risalita. E ancora divertimento assicurato sulla pista per slittino, su quella di pattinaggio su ghiaccio, al coperto del Palasport, e grazie ai tanti eventi dedicati ai bambini nel ricco calendario invernale di Bielmonte. Dalla caccia al tesoro su sci e snowboard Catch the color (4 febbraio) al Fat Bike Day (17 febbraio) per pedalare sulla neve. 
 

3 NON È MAI TROPPO TARDI PER IMPARARE: SCI PER TUTTI  
Almeno una volta nella vita, mettere gli sci ai piedi. Per tutti quelli che se lo sono ripromesso, le piste facili e tranquille di Bielmonte sono ideali per principianti di ogni età. E le due scuole da sci offrono corsi e lezioni pensate ad hoc per chi vuole iniziare da grande (anche ad andare sullo snowboard). In più, proprio perché lo sci sia un divertimento per tutti, la scuola Monte Marca si è specializzata nell’insegnamento a bambini e adulti  diversamente abili.
 

4 NATURA E RITMI SLOW 
Da qualche anno è caccia ai comprensori minori, lontano dalla folla e dal chiasso dei grandi caroselli, in cerca di una montagna più autentica dove riscoprire il piacere di aggirarsi fra cime innevate, dedicandosi ad attività slow a contatto con una natura immacolata. Una tendenza che ha portato alla ribalta mete come Bielmonte, piccola località immersa nel paesaggio integro dell’Oasi Zegna, dove è stato istituito anche lo Slow Day (il martedì, giorno di chiusura degli impianti). E che offre 20 km di tracciati per il fondo che si snodano tra i boschi della Valsessera, una fitta rete di sentieri per gli amanti delle ciaspole (da percorre, volendo, in compagnia di guide esperte) e piste battute per escursioni nella neve, senza sci e senza racchette, in cui l’attrazione è il silenzio e la ricerca delle tracce di animali. Ma l’esperienza magica è al chiaro di luna: le passeggiate (con o senza racchette da neve) con cena finale, organizzate dallo Chalet Bielmonte nelle notti di plenilunio. Infine, un’attività dolce e salutare che in Italia piace sempre di più: la camminata con i bastoncini, praticabile anche in inverno, lungo i 5 itinerari del
Nordic Walking Park
Oasi Zegna ®.      

5 SERATA IN BAITA CON RITORNO SUGLI SCI

Niente après-ski modaioli
con musica a tutto volume: qui verso sera si raggiunge il rifugio Monte Marca, sulla punta più alta dell'Oasi Zegna. Ci si arriva con gli sci a piedi, su una seggiovia vintage: monoposto e in funzione dal 1957. Oppure con le ciaspole, 20 minuti, lungo una traccia battuta. In cima la vista spazia a 360° gradi sulla cerchia alpina e in tavola arrivano miaccie valsesiane, polenta concia e tome locali. La discesa sugli sci è lungo un facile fuoripista.
   








Vuoi saperne di più?